Il sistema immunitario è più forte se siamo felici. Lo dice la scienza!

ragazza felice

Essere più felici aiuta ad essere più sani

Quante volte, pensando al nostro desiderio più grande, ci siamo detti “voglio essere felice“? Ci sembra quasi un obiettivo da raggiungere, la parola che racchiude tutte le speranze di una vita. Ora la scienza conferma che la felicità non è soltanto una questione legata al buonumore, ma anche alla salute.

Un recentissimo studio dell’Università Nazionale Australiana, infatti, in collaborazione con l’Irccs Ospedale San Raffaele di Milano pubblicato sulla rivista scientifica Nature ha portato alla luce la strettissima connessione tra neuroni e cellule immunitarie. In particolare si è rivelato il ruolo chiave svolto dalla dopamina, meglio nota come l’Ormone della Felicità, nella mediazione della risposta immunitaria all’aggressione da parte di virus e batteri.

Quando il corpo umano subisce l’attacco di un agente patogeno accade, infatti, che il sistema immunitario si attivi per produrre le cellule, note come anticorpi, in grado di combatterlo. Gli anticorpi vengono prodotti in seguito allo stimolo esercitato dalle cellule T sulle cellule B, entrambe localizzate all’interno del centro germinativo dei linfonodi. Le cellule T sono infatti responsabili della selezione delle cellule B più adatte a produrre gli anticorpi specifici contro il patogene che in quel momento minaccia l’organismo e, pertanto, quanto più velocemente effettuano tale selezione tanto più rapidamente il sistema immunitario distruggerà l'”invasore” ripristinando l’equilibrio corporeo.

E’ stata, dunque, una vera scoperta osservare che la dopamina, neurotrasmettitore normalmente prodotto dal cervello e responsabile del controllo dei meccanismi di piacere e gratificazione, fosse in grado di accelerare le comunicazioni tra cellule T e cellule B dei centri germinativi favorendo la produzione degli anticorpi.

Questa scoperta risulta, pertanto, molto interessante per le infinite applicazioni che potrebbe avere nell’ambito della salute degli individui. Basti pensare alla possibilità di modulare la risposta anticorpale, rallentandola a favore delle malattie autoimmuni, o stimolandola a favore di programmi di vaccinazione nuovi ed in grado di sconfiggere malattie sempre più gravi e varie.

Inoltre, ricerche socioeconomiche condotte da istituti universitari prestigiosi hanno dimostrato che le persone felici sono più creative e produttive e, quindi, rendono meglio anche dal punto di vista lavorativo e scolastico. Infine, essendo più propense alla socialità, tendono ad impegnarsi nel volontariato, a offrire un contributo positivo alla società e, in genere, a diffondere il buonumore.

Ma cosa significa vivere felici?

Quello che viene considerato l'”uomo più felice del mondoMathieu Ricard, il biochimico diventato monaco buddista afferma: “La felicità non è una sensazione piacevole o un’emozione passeggera, ma un ottimale stato dell’essere“.

La felicità quindi, deve essere considerata come un’emozione che si nutre di piccole cose, del piacere di stare insieme a chi amiamo, della speranza nel futuro, delle conquiste di ogni giorno ed è ciò a cui dobbiamo affidarci per superare i momenti negativi che possono capitare nella vita.

Vuoi ricevere uno sconto ogni settimana?
Iscriviti ora alla nostra Newsletter!

Assicurati di essere tra i primi a ricevere sconti e offerte esclusive, riservate agli iscritti alla nostra newsletter. Ogni settimana, direttamente nella tua casella di posta, riceverai un codice coupon che ti farà risparmiare sui tuoi acquisti su Farmacosmo.


Do il consenso a ricevere offerte via email e per finalità di marketing diretto
Dichiaro di aver preso visione dell' Informativa Privacy


Lascia un commento