Suffumigi con oli essenziali: i rimedi della nonna per combattere i malesseri stagionali

L’inverno è la stagione del raffreddore, della sinusite, dell’influenza, del mal di gola: l’aria fredda e umida, infatti, è il nemico numero uno delle vie respiratorie.
La vita frenetica dei giorni nostri, purtroppo, non ci concede il tempo di rimanere a casa al caldo a curarci. Il lavoro, la cura dei figli, le mille attività della vita quotidiana, spesso, ci inducono a  ricorrere subito all’uso dei farmaci, pur di non togliere tempo ai nostri impegni.

In alcuni casi, quando si presentano i primi sintomi di questi leggeri malesseri stagionali, si può evitare immediatamente l’assunzione di terapie farmacologiche e alleviare i disturbi che ci impediscono di svolgere tutti i compiti a cui non possiamo rinunciare, facendoci aiutare dalla natura che, per nostra fortuna, ci offre rimedi validissimi.

Andando indietro nel tempo, ricordiamo che, le cosiddette “guaritrici” (donne che, sia per conoscenze tramandate dalle madri e sia per intuito, utilizzavano elementi naturali per curare le varie malattie) conoscevano il potere delle erbe, delle radici e delle bacche e sapevano anche quale era il momento migliore per raccoglierle, per sfruttarne al massimo le loro proprietà guaritrici.

Certo, al giorno d’oggi non è più pensabile andare in giro per boschi e campi a raccogliere erbe e radici. Ma questi elementi naturali sono stati studiati e sfruttati dalle aziende specializzate in fitoterapia, che hanno creato prodotti specifici per intervenire, in modo naturale, su malesseri di varia origine.

La nostra generazione e, soprattutto, quella dei nostri figli, sta finalmente riuscendo a comprendere l’importanza di ritornare a vivere a contatto con la natura, a usare ciò che ci può offrire usufruendone senza distruggere, ma rispettandola e imparando a conviverci.
Forse i consigli delle nostre nonne non erano poi così superati!

A questo proposito, mi piace ricordare le parole di un luminare della medicina che, ogni volta, agli allievi del primo anno, sulla lavagna scriveva in grande quattro principi attivi:

1) Acido-acetilsalicilico ;
2) Digitale;
3) Penicillina;
4) Cortisone.

Il Professore diceva alle matricole:

“Ricordatevi: con questi quattro elementi potete curare le principali patologie.

L’Acido- acetilsalicilico (Aspirina) cura le infiammazioni, la febbre e i dolori;
La Digitale è alla base dei preparati per le patologie cardiache;
La Penicillina cura le infezioni resistenti;
Il Cortisone è il più potente antinfiammatorio che esista”.

Precisiamo che l’Acido- acetilsalicilico, già conosciuto ai tempi di Ippocrate, si estrae dalla corteccia dell’albero del Salice, che la Digitale è una pianta, che la Penicillina è stata scoperta da una muffa e che il Cortisone è un ormone prodotto dal corpo umano.

Questi sono solo alcuni esempi, di come la natura ci offra i rimedi per curare ogni male.

Ad esempio, tra i rimedi naturali per il raffreddore e altre patologie stagionali, i suffumigi (o altrimenti detti, fumenti) risultano particolarmente efficaci.

I vapori sprigionati dall’acqua bollente (a cui vengono aggiunte sostanze balsamiche) e aspirati coprendosi la testa con un asciugamano, hanno potere decongestionante ed emolliente: utili soprattutto in caso di catarro, raffreddore, gola infiammata, tosse, sinusite, tracheite, faringite, rinite.

Suffumigi: come si fanno?

Fare i fumenti è semplicissimo. Non a caso, sono tra i rimedi della nonna per la sinusite, per liberare il naso e sciogliere il catarro più antichi e diffusi.

  • Fare bollire l’acqua in un pentolino e, successivamente, versarla in una bacinella.
  • Unire 2 o 3 gocce di oli essenziali, erbe, radici o bicarbonato di sodio, scegliendoli in base al tipo di malessere su cui si vuole intervenire.
  • Respirare i vapori con la testa coperta da un asciugamano per circa due o tre minuti.
  • Scoprirsi la testa e respirare normalmente.
  • Rimettersi l’asciugamano sulla testa e ripetere per altre tre, quattro volte.

Oltre a disinfettare, decongestionare e lenire le vie respiratorie, questo rimedio può essere utilizzato anche se l’aria è troppo secca (ad esempio, a causa dell’aria condizionata o dei termosifoni) e si sente la necessità di respirare meglio.

Oli essenziali per suffumigi

Quali sono le piante più indicate per la cura delle patologie delle vie respiratorie?
Sicuramente, sono da preferire le foglie secche di eucalipto, i germogli di pino freschi, le foglie di salvia, di menta e di timo.
Queste piante sono il principio attivo di molti oli essenziali, decisamente più pratici da utilizzare e più semplici da reperire.

Gli oli essenziali vengono estratti dalle piante attraverso metodi diversi, tra cui la spremitura, la distillazione per correnti di vapore, l’enfleurage, l’estrazione con solventi. Si sciolgono in alcol e olio ma non sono solubili in acqua.

L’utilizzo degli oli essenziali per inalazione deve essere praticato con moderazione, in quanto vi possono anche essere controindicazioni al loro utilizzo, in particolare per i soggetti allergici o asmatici. D’altra parte, è invece bene ricordare come gli oli essenziali agiscono anche sulla sfera dell’emotività e dell’umore. Non per niente, l’aromaterapia è universalmente conosciuta come un beneficio per la psiche.

Ma perché i suffumigi fanno bene?

I vapori dei suffumigi con oli essenziali vengono assorbiti dai polmoni e, mediante il sistema circolatorio sanguigno, vengono trasmessi a tutto l’organismo, anche se la loro funzione principale e l’effetto più immediato che producono rimane sempre quello di dare sollievo alle vie respiratorie per il loro potere emolliente, balsamico, espettorante. In pratica, penetrando nelle alte vie respiratorie, i vapori aiutano a sciogliere il catarro, fluidificare il muco e a espellerlo più facilmente.
Come abbiamo anticipato, ogni olio essenziale possiede delle virtù particolari, che lo rendono indicato per agire contro precisi disturbi.

Fumenti per raffreddore: come liberare il naso con i rimedi naturali

Il raffreddore è uno dei malesseri stagionali più diffusi e fastidiosi. Si presenta con un senso di spossatezza generale, starnuti, secrezioni nasali, mal di testa e mal di gola. A favorire l’infezione è il freddo poiché, quando il termometro cala, si alterano i normali meccanismi di difesa messi in atto dalle vie respiratorie. Gli oli essenziali più adatti a intervenire sui sintomi del raffreddore sono quelli ad azione balsamica, antibatterica e antivirale.

  • Eucalipto: è uno degli oli essenziali balsamici più conosciuti per le sue spiccate proprietà decongestionanti e purificanti. Aiuta a lenire le mucose nasali irritate e fluidificando il muco, ne favorisce l’eliminazione.
  • Menta piperita: noto soprattutto come disinfettante e rinfrescante del cavo orale, questo olio risulta utile anche in caso di raffreddore e influenza per le sue proprietà antisettiche e antibatteriche.
  • Zenzero: oltre a essere un antiemetico e digestivo, questo potente antibiotico naturale è utile anche in caso di raffreddore poiché svolge un’azione antivirale.
  • Rosmarino: è un ottimo mucolitico ed espettorante, che calma le congestioni nasali e favorisce l’eliminazione del muco perché contribuisce a fluidificarlo.

Suffumigi per sinusite: rimedi naturali per trovare sollievo

La sinusite è un’infezione che attacca i seni paranasali, provocata da microorganismi (streptococco, stafilococco e pneumococco) oppure insorgere in seguito a variazioni di temperatura, a un raffreddore, a una rinite cronica o allergica. Mal di testa, naso chiuso e secrezioni nasali sono i sintomi con cui si manifesta più comunemente.

Tra i rimedi naturali per la sinusite, i fumenti sono quelli più utilizzati. Per farli, si possono unire a una pentola di acqua bollente una o due gocce di oli essenziali ad azione antibatterica, mucolitica e lenitiva.

  • Menta piperita: agisce sull’irritazione, svolgendo un’azione lenitiva in caso di prurito e fastidio al naso. Inoltre, la sua azione disinfettante aiuta a combattere l’infezione causa della sinusite.
  • Timo: favorisce il defluire del muco, aiutando ad alleviare il senso di gonfiore e di congestione che si avverte nella zona dei seni nasali.
  • Lavanda: insieme al tea tree è uno degli oli essenziali a essere usato più spesso, per diversi tipi di malesseri. La sua azione antinfiammatoria e antibatterica lo rende ottimo in caso di sinusite, mal di testa, dolori mestruali e otite e tosse.
  • Eucalipto: agendo per attivare i recettori delle mucose nasali, facilita la respirazione e allevia la congestione nasale perché favorisce la fluidificazione del muco.

Fumenti per tosse e mal di gola

Il freddo, il vento, l’umidità e gli sbalzi termici possono indebolire le nostre difese, attaccando facilmente la gola. La tosse è una reazione che il nostro corpo mette in atto per liberarsi dal muco presente nelle alte vie respiratorie (tosse grassa) oppure per “segnalare” la presenza di altre patologie come la tracheite, la bronchite, la laringite (tosse secca). Per calmarla, soprattutto prima di andare a letto, si possono effettuare suffumigi con alcuni tipi di oli essenziali, in particolare, quelli ad azione balsamica e lenitiva.

  • Limone: grazie alle sue proprietà antisettiche e antibatteriche, aiuta a disinfettare la gola e favorire l’eliminazione di germi e batteri.
  • Tea tree: svolge un’azione antisettica ad ampio spettro e, inoltre, è antinfiammatorio, balsamico ed espettorante: favorisce quindi, l’eliminazione del muco in caso di tosse grassa, lenisce l’irritazione provocata dalla tosse secca e aiuta a combattere l’infezione.
  • Cipresso: la sua azione lenitiva e balsamica lo rende particolarmente utile per calmare la tosse secca o spasmodica.
  • Pino silvestre: interviene sulle problematiche delle vie respiratorie in maniera molto ampia, svolgendo un’attività balsamica e lenitiva.

Vuoi ricevere uno sconto ogni settimana?
Iscriviti ora alla nostra Newsletter!

Assicurati di essere tra i primi a ricevere sconti e offerte esclusive, riservate agli iscritti alla nostra newsletter. Ogni settimana, direttamente nella tua casella di posta, riceverai un codice coupon che ti farà risparmiare sui tuoi acquisti su Farmacosmo.


Do il consenso a ricevere offerte via email e per finalità di marketing diretto
Dichiaro di aver preso visione dell' Informativa Privacy


Lascia un commento