Aloe Vera: il rimedio contro scottature ed eritemi solari

L’estate si avvicina. E mai come quest’anno sentiamo tutti la necessità di vivere all’aria aperta, abbiamo voglia di sole, di mare, dopo mesi di clausura forzata.
Questa non sarà un’estate come quelle precedenti. In questi lunghi, interminabili giorni, in cui siamo passati dall’inverno alla primavera, senza poter fare altro che osservare dalle nostre finestre il mutare delle stagioni, la luce del sole che diventava più intensa man mano che trascorrevano i giorni, l’azzurro del cielo, mai così limpido, abbiamo imparato ad apprezzare tutto ciò che prima davamo per scontato. La libertà di uscire, sia pure solo per una semplice passeggiata.
Ora possiamo inebriarci di aria e di sole. Possiamo andare a passeggiare, possiamo andare al mare!
Ma proprio perché siamo stati chiusi in casa per tanto tempo, dobbiamo prestare maggiore attenzione e cura alla nostra pelle.

Il sole si sa, è un alleato benefico, ma le pelli sensibili possono andare incontro a fastidiose quanto dolorose scottature che, se non trattate, possono trasformarsi in vere e proprie ustioni.
Ancora una volta, la Natura, che è la nostra più grande alleata, ci viene incontro con i suoi rimedi, con le sue piante.

Aloe Vera: le proprietà note già agli antichi

La pianta dell’Aloe Vera (Aloe barbadensis Mille), appartiene alla famiglia delle Aloeacee. Si presenta come un arbusto la cui altezza raggiunge sino a 1 metro. È una pianta perenne, le foglie disposte a ciuffo, sono lunghe dai 40 ai 60 cm, di un bel verde uniforme e dalla forma lanceolata. Ai lati delle foglie sono presenti delle spine.
È proprio dalla polpa centrale di queste foglie, una volta pulite e sbucciate dal loro rivestimento esterno, che si estrae una sostanza viscosa, il gel dell’Aloe Vera.

Fin dai tempi più antichi, l’Aloe Vera era conosciuta per le sue proprietà medicinali e curative. Gli antichi Egizi la definivano la “pianta dell’immortalità”. Dal suo estratto si produceva un balsamo utilizzato nel corso dell’imbalsamazione. Era conosciuta dalla medicina cinese, araba e indiana. È citata persino nell’Antico Testamento. Ippocrate, nei suoi trattati, ne magnifica le qualità antinfiammatorie, disinfettanti e lenitive. Mentre Dioscoride, medico greco, descriveva gli effetti miracolosi di questa pianta per la cura di piaghe, cicatrizzazioni di ferite, protezione e sollievo da scottature, pruriti e infiammazioni cutanee.
Ed è a queste proprietà che si fa riferimento in questo articolo, in merito agli eritemi solari, o a vere e proprie scottature dovute ai raggi del sole.
Gli eritemi solari e le scottature da raggi UV non colpiscono solo i bambini o le persone dalla pelle chiara. Molti adulti, negli anni, hanno sviluppato un’intolleranza ai raggi solari, per cui, prevenire il problema con adeguate protezioni è una delle prime cose da fare. Ma, proprio in seguito alla forzata chiusura in casa, quest’anno come mai è fondamentale capire come possiamo rimediare a questi inconvenienti.

Sebbene quest’articolo riguardi in particolare l’azione terapeutica dell’Aloe Vera per gli eritemi solari e le scottature, non si possono non menzionare tutte le proprietà curative di questa pianta, che gli antichi definivano pianta miracolosa.

  • È lenitiva, nel caso di infiammazioni della pelle;
  • è cicatrizzante, se utilizzata per accelerare il processo di guarigione di ferite;
  • è antisettica in quanto impedisce alle ustioni di infettarsi.

Il succo estratto dalle foglie della pianta è un ottimo rimedio per chi soffre di disturbi gastrointestinali come coliti, gastriti, ulcere. Agisce come gastro-protettore, favorendo l’attività digestiva e riduce l’acidità di stomaco.
È utile nel caso di intestino pigro, ripristinando i livelli di pH e della flora batterica.

Ciò è dovuto alla presenza di mucopolisaccaridi che agiscono da barriera protettiva delle mucose intestinali, proteggendole dai batteri nocivi e dall’azione irritante dei succhi gastrici.
L’Aloe Vera può essere assunta per via orale, sotto forma di gel o di puro succo da bere.

Aloe vera: a cosa serve? Ecco perché è un validissimo alleato per la pelle

Innanzitutto, per le sue proprietà idratanti ed emollienti che alleviano il fastidioso prurito e leniscono il senso di bruciore.

Inoltre, grazie alla sua azione antiossidante, stimola la produzione di collagene, che rigenera le cellule danneggiate. L’Aloe Vera è un vero e proprio concentrato di vitamine e di aminoacidi che favoriscono l’attivazione e il rinforzamento del sistema immunitario.
Contiene, tra l’altro, le vitamine A, C, E, e tutto il complesso B. La vitamina B1, B2, B3 e la B12, che non si trova in nessun’altra specie vegetale.

Aloe vera per scottature da sole

Gli eritemi solari sono sempre più in aumento, forse dovuti anche all’inquinamento atmosferico. Sono dovute all’esposizione ai raggi UV senza un’opportuna protezione preventiva, o in orari in cui i raggi solari raggiungono il massimo della loro potenza.
Sono caratterizzati da arrossamenti, gonfiore e bruciore. In alcuni casi, possono apparire fastidiosissime bollicine che se non trattate immediatamente e correttamente possono trasformarsi in vere e proprie ustioni. Le zone più colpite sono la gola, il petto, le spalle, ma anche le braccia e talvolta il viso.

Ma il gel d’Aloe Vera a cosa serve? Trattandosi di un vero concentrato di mucopolisaccaridi, vitamine, sali minerali ed enzimi, rappresenta uno dei più noti rimedi naturali per le scottature.

Come applicare l’aloe vera sulla pelle

Applicato con un lieve massaggio sulla pelle irritata, l’Aloe Vera in gel dona un’immediata sensazione di sollievo dal bruciore e dal dolore. Ma non è solo un rimedio temporaneo. Applicata regolarmente, anche più volte al giorno per più giorni, ripara le cellule danneggiate e favorisce la creazione di nuove cellule (rigenerazione cellulare). Il senso di freschezza e la sua azione lenitiva sono solo il primo beneficio che questo gel dona alla nostra pelle.
Dopo qualche applicazione, la pelle irritata e infiammata recupererà la sua normale idratazione, grazie alla sua proprietà di stimolare la produzione di collagene.

Come usare l’aloe vera per il viso

E proprio per queste proprietà che viene spesso usato il gel all’Aloe Vera come antirughe. È, infatti, un vero alleato per prevenire e combattere la comparsa delle rughe e la flaccidità cutanea del viso. Con il passare degli anni, la pelle del viso perde la sua tonicità, per carenza di collagene ed elastina.
L’uso quotidiano di prodotti a base di Aloe Vera, penetrando in profondità della cute, stimola la produzione di queste importanti sostanze.

Come si deve usare il gel all’Aloe Vera per avere una pelle più tonica, idratata e attenuare le rughe?

Il gel di Aloe può essere utilizzato puro come una normale crema idratante, applicandolo la mattina presto dopo avere lavato il viso e la sera prima di andare a dormire.
Per ottenere un maggior effetto tensore della pelle, e per attenuare le rughe del viso, applicare il gel come una maschera di bellezza. Lasciarlo sul viso e sul collo non oltre dieci minuti. Risciacquare con cura e tamponare con un asciugamano morbido.

Lascia un commento